Messaggio di errore

Recursion detected in view santi_beati_venerabili_e_mistici_cristiani display default.

I SETTE ARCANGELI - Storia di un culto cattolico contestato e dimenticato

Storia di un culto cattolico contestato e dimenticato
Carmine Alvino - Don Marcello Stanzione

QUARTA DI COPERTINA

Chi sono i Sette Arcangeli? Basta domandarlo a qualsiasi fedele cattolico per riceverne quasi sicuramente una risposta incerta. Qualcuno potrebbe addirittura sospettare che si tratti di un gruppo, magico o esoterico, venerato da moderni cabalisti e astrologi. Pochi sanno che si tratta di un vero e proprio culto cattolico, ben conosciuto almeno fino al secolo scorso e addirittura professato apertamente da tanti santi, beati e teologi del cristianesimo (da Santa Gertrude a Margherita Maria Alocoque, a Bartolo Longo, a Maria Valtorta, a Faustina Kowalska...) entrati in contatto diretto con i Sette Arcangeli, come bene evidenziato nel libro. Queste entità angeliche sono nominate nella Bibbia nel Libro di Tobia (12,15): « Io sono Raffaele, uno dei sette angeli sempre pronti a entrare alla presenza della gloria del Signore », e nell’Apocalisse di San Giovanni (1,4): «Grazia a voi e pace da Colui che è, che era e che viene, e dai sette spiriti che stanno davanti al suo trono ». Eppure, nonostante la saldezza dottrinale che discende dalle Sacre Scritture e la conferma che si trae dalla mistica, i sette santi angeli o spiriti assistenti furono fatti oggetto di una straordinaria opera di censura che coinvolse anche alcuni cardinali i quali, come nel caso di monsignor Francesco Albizzi, arrivarono addirittura a ordinare la cancellazione dei loro nomi da quadri, dipinti, sculture, documenti. Ovunque apparvero, dunque, furono quasi sempre censurati. Ma i loro nomi erano e restano quelli di: Michele, Gabriele, Raffaele, Uriele, Sealtiele, Geudiele e Barachiele. Con l’accurata e documentatissima indagine condotta in questo libro da due dei massimi esperti di angelologia, si spiegano i motivi di questo accanimento, che non ha precedenti nella storia della Chiesa.

 

OPINIONI DEI LETTORI:

http://www.cattoliciromani.com/17-storia-della-chiesa-e-agiografia/57212-i-sette-arcangeli-storia-di-un-culto-contestato

Discussione: I sette arcangeli: storia di un culto contestato

I sette arcangeli: storia di un culto contestato

Inauguro questo thread per chi si appassiona ai Sette Spiriti Assistenti citati in Tobia e nell'Apocalisse.

E' stato scritto un libro molto documentato sull'argomento, che mi ha persuaso esservi nella Chiesa un oscuramento di questo culto.

Dall'altra mi dico, in effetti, che la Chiesa o bene o male riconosce questo culto, basta che non si pronuncino i nomi propri dei quattro arcangeli successivi a quelli citati nella Bibbia, cioè Michele, Gabriele e Raffaele. Restano esclusi Uriele, Geaudiele, Sealthiele e Barachiele.

Il libro è questo e lo consiglio vivamente:

http://www.ibs.it/code/9788871986814...li-storia.html

Chi voglia discuterne, lo prego di farlo qui, per riportare alla luce questo culto anche in Italia.

http://www.sugarcoedizioni.it/prossi...bre%202014.pdf

(..)

 

Vedi altro su: