Messaggio di errore

Recursion detected in view santi_beati_venerabili_e_mistici_cristiani display default.

Apocalypsis Nova - Antefatto: I Ritratti Mistici di Maria Vergine e dei Sette Angeli che la venerano

Carmine Alvino

 Il Beato Amadeo de Silva  y Meneses (1420-1482) presbítero, fondatore dell’ordine francescano degli amadeiti, asceta, autore di miracoli, trovandosi intorno al 1471 a Roma in San Pietro in Montorio, su invito  di Papa Sisto IV, del quale era anche il confessore spirituale, fu tratto in estasi dall’Arcangelo Gabriele , che  gli rivelò molti segreti celesti e informazioni straordinarie su quello che nell’Apocalisse di San Giovanni rimaneva implicito. Queste profezie e rivelazioni furono racchiuse in un trattato mistico denominato “Apocalypsis Nova”. Amadeo da Silva fu il primo ad aver anticipato già nel ‘400 gran parte dei dogmi mariani, alcuni dei quali poi riconosciuti nel XIX e nel XX secolo mentre altri se Dio vorrà, si proclameranno nei secoli a venire. Insomma, Amadeo è colui da cui parte l’esegesi dogmatica sulla dimensione trinitaria e assoluta della Maternità Divina, poi confermato da Maria alle Tre Fontane : Sono colei che sono nella Trinità divina.

 

Vedi altro su: