Messaggio di errore

Recursion detected in view santi_beati_venerabili_e_mistici_cristiani display default.

PRESENZA LITURGICA DEL QUARTO ARCANGELO VOLUME 1 - URIELE INVOCATO NELLE PREGHIERE E NEGLI ESORCISMI!

Carmine Alvino

 

In questo primo volume della collana “La prsenza liturgica del quarto arcangelo” sono presentate preghiere, antifone ed esorcismi in cui l’Arcangelo Uriele è stato ampiamente invocato nel corso dei secoli, nonostante il divieto ufficialmente imposto sia dal Sinodo Romano del 745 sia da recenti disposizioni emanate dalla Santa Sede. Ovviamente invitiamo i nostri lettori ad obbedire alla Chiesa, e dunque ad astenersi dal pronunciare il nome di San Uriele in preghiera. Al contempo, però, invitiamo a non dimenticarlo, affinché nasca quella devozione popolare che spinga l’autorità ecclesiastica, in futuro, a rivedere la sua causa apostolica. Sul resto rimane il mistero, insondabile, della volontà di Dio.

 

 

Carissimi lettori

siamo ben felici di inaugurare, con questo nuovo volume su S. Uriele, la seconda collana editoriale, edita dalle pregiatissime Edizioni Segno, in cui documenteremo la presenza meramente liturgica del quarto Arcangelo, nelle preghiere e negli esorcismi, nella litanie e nelle antifone cattoliche.   Speriamo che il numero così cospicuo di preghiere in esso contenute possa illuminare i nostri pregevoli controdeduttori, facendoli riflettere sulla reale presenza di questo Santo Angelo nel generale panorama delle fonti. Inoltre, con l'elencazione degli Esorcismi,  riteniamo di aver definitivame corroborato le nostre ricerche, con delle documentazioni e delle prove indubitabili.

__________________________________

In questo libro sono presentate preghiere, antifone ed esorcismi in cui l’Arcangelo Uriele è stato ampiamente invocato nel corso dei secoli, nonostante il divieto ucialmente imposto sia dal Sinodo Romano del 745 sia da recenti disposizioni emanate dalla Santa Sede. Ovviamente invitiamo i nostri lettori ad obbedire alla Chiesa, e dunque ad astenersi dal pronunciare il nome di San Uriele in preghiera. Al contempo, però, invitiamo a non dimenticarlo, anché nasca quella devozione popolare che spinga l’autorità ecclesiastica, in futuro, a rivedere la sua causa apostolica. Sul resto rimane il mistero, insondabile, della volontà di Dio.

Vedi altro su: