Messaggio di errore

Recursion detected in view santi_beati_venerabili_e_mistici_cristiani display default.

MALACK MALKUT

 

 

I SARIM O MALACK MALKUT sono gli Angeli del Misticismo del Regno, cioè della Mistica che immagina Angeli che goverano determinati popoli. Essi sono conosciuti nella cristianità con il termine DOMINAZIONI / KYRIOTETES, termina che deriva direttamente da una esegesi non troppo complessa  di  Daniele, 10,13 -16, che recita: «Ma il principe del regno di Persia mi si è opposto per ventun giorni: però Michele, uno dei primi prìncipi, mi è venuto in aiuto e io l'ho lasciato là presso il principe del re di Persia; ora sono venuto per farti intendere ciò che avverrà al tuo popolo alla fine dei giorni, poiché c'è ancora una visione per quei giorni». Mentre egli parlava con me in questa maniera, chinai la faccia a terra e ammutolii».

Le versioni greche della Bibbia, sia quelle delle LXX classica, che quella di TEODOTIONE (ripresa dal Rahlf) traducono i termini 

PRINCIPE DEL REGNO DI PERSIA con στρατηγὸς βασιλέως Περσῶν (STRATEGOS BASILEOS PRESON) e ἄρχων βασιλείας Περσῶν (ARCON BASILEIAS PERSON)

MICHELE UNO DEI PRIMI PRINCIPI viene tradotto con le parole: Μιχαηλ εἷς τῶν ἀρχόντων τῶν πρώτων [MICHAEL EIS TON ARCONTON TON PROTON]

PER «PRINCIPE DI GRECIA», CHE TROVASI IN DANIELE 10,20-21, LE DUE VERSIONI GRECHE TRADUCONO ALTERNATIVAMENTE:  στρατηγὸς Ἑλλήνων [STRATEGOS ELLENON] , altrimenti, ἄρχων τῶν Ἑλλήνων [ARCON TON ELLENON], ovvero GLI STRATEGHI DELLA GRECIA E/O L’ARCONTE DELLA GRECIA.

Essi sono i capi supremi delle loro nazioni, e pertanto, ARCONTI o STRATEGHI della Persia e della Grecia, cioè i Dominatori di questi Regni. Difatti, lo « στρατηγὸς βασιλέως Περσῶν » ovvero l’ « ἄρχων βασιλείας Περσῶν »  ,  in ebraico HASAR MALKUT PARAS è secondo una tradizione, proprio un ANGELO REGGITORE DEL REGNO, che ha dominio o signoria sul regno.

Ciò si capisce bene proprio dalla parola «PRINCIPE DEL REGNO DI PERSIA - HASAR MALKUT PARAS». Se HASAR  significa principe, nell’accezione primitiva della parola SAR;  MALKUT  tradotto letteralmente,  significa concretamente:  SOVRANITÀ, DOMINIO , SIGNORIA. Tale termine deriva dalla parola ebraica:  «RE – MELECH».

E più che altro un «NOMEN ACTIONIS» e significa come anche la parola greca  Basileia: l’esercizio della Signoria, l’essere signore (che è un’azione che appartiene al Re)[1]. Difatti i sudditi non riescono mai a vedere il loro re in volto ma possono avvertirne la presenza reale attraverso le leggi e il modo in cui parlano di lui e gli obbediscono. ALLO STESSO MODO MALKUT E’ UNO STATO D’ESSERE PASSIVO MA POTENTE, CIO’ LA SOVRANITA DI UN ESSERE SU UN TERRITORIO, DA COSTUI ESERCITATA IN MODO ATTIVO. POSSIAMO DIRE CHE LA PAROLA MALKUT  - SOVRANITA’, non essendo un sostantivo non fa riferimento ad un Regno da instaurare nel presente o nel futuro, ad un Regno già esistente come stato, ma alla sovranità o alla signoria o al dominio di un Angelo su quel territorio. Il ragionamento, diviene semplice, per San Paolo: vi sono Angeli che hanno “dominio” ovvero un “malkut” su alcuni territori, ovvero che sono i Dominatori di quei territori.  Chiamati in ebraico anche questi con il termine SAR – non essendo semplici Angeli custodi – ma governando come ARCON, si sono opposti al GRAN PRINCIPE il quale li vincerà perché è l’ HASAR HAGGADOL , IL PRINCIPE SUPREMO.Per tali ragioni, questi Angeli prendono il nome di ARCONTI CHE ESERCITANO UN DOMINIO, divenendo le c.d. «DOMINAZIONI DI QUESTO MONDO DI TENEBRA», ovvero le «KYRIOTETES». Sono queste proprio quelle c.d. Dominazioni (o Domini) : categorie Angeliche contrapposte alla Dominazioni di Dio, ovvero ai reggitori dei Popoli della Santa Fede. Su di queste, Michele e Gabriele , (soprattutto il primo che ha dominio sul popolo eletto chiamato Μιχαηλ ὁ ἄρχων ὑμῶν -  MICHAEL O ARCON O HUMON, MICHELE IL VOSTRO ARCONTE )  a loro volta hanno dominio, perché Michele e Gabriele appartengono ai «primi principi – arconti», o meglio Michele è il PRINCIPE SUPREMO  (O MASSIMO) OVVERO  “MICHAEL SAREKEM” in ebraico, che significa letteralmente Michele , l’Angelo Principe il Principe (SAR),  AKEM (Angelo)[2].

 

[1] Joseph Ratzinger Gesù di Nazaret - Dal battesimo alla Trasfigurazione

[2] come nella versione delle settanta che dice Μιχαηλ ὁ ἄγγελος [Dn,10,21] , l’Angelo Michele, differentemente dal testo di Teodotione che traduce , Μιχαηλ ὁ ἄρχων ὑμῶν , Michele il Vostro Arconte – Principe.